cerca
Ricerca avanzata
Login
Nickname

Password



Hai perso la tua password?

Non hai un tuo account?
Registrati!
Menu
Who's Online
#72: ospiti
#0: utenti
#su 5626 iscritti

Sei un utente anonimo.
Registrati ora!
Espandi/Comprimi
 
Espandi/Comprimi
Comunita' : Io speriamo che me la cavo
Da MinaVagante il 12/3/2020 22:33:18 ( letture 356 )

Io speriamo che me la cavo












Sabato 5 marzo, mattina.
Si preannuncia una bella giornata: sole e temperature primaverili invogliano a scrollarsi la ruggine accumulata nell’inverno. Seduto in veranda dopo la colazione, mi gusto la prima sigaretta della mattina mentre faccio i piani per la giornata.
Mi infilo la tuta di cordura e gli stivali, prendo casco e guanti e mi avvio verso il box

Sono pronte tutte e due.
Camilla ha trotterellato per tutto l’inverno e l’altro giorno l’ho lavata per toglierle il sale delle strade e ingrassare la catena. Black Ghost invece questo inverno ha poltrito. A novembre le avevo tolto la batteria, sospeso l’assicurazione e rimessata. Poi giovedì l’ho resuscitata: assicurazione, batteria rimontata, controllo generale e un giretto di prova venerdi pomeriggio.
Le guardo.
Mi volto indietro, richiudo il box e mi avvio verso casa. Mi tolgo la tuta e gli stivali e mi infilo le scarpette e i pantaloncini. Per oggi andrò a correre nei boschi. A piedi.
Questa notte il Consiglio dei Ministri ha emanato un decreto in base al quale la Lombardia e altre 14 regioni del nord Italia diventano zona rossa. Da questa mezzanotte non sarà più possibile farsi un giro in moto per il gusto di farlo.
Oggi potrei liberamente scorrazzare per il mio Monferrato, ma ho deciso di adeguarmi da subito, anche se dopo due settimane di questo maledetto smart working avrei una voglia matta di farmi due pieghe.
Ma non sarebbe giusto sia nei confronti della collettività, sia con la mia coscienza. E’ ora di rendersi conto che stiamo vivendo una immane tragedia che ci coinvolge tutti e della quale tutti possiamo essere attori e protagonisti.
La moto è sempre stata la mia passione, ha scandito più di quaranta anni della mia vita. Ma poi mi volto, guardo mia figlia, penso al suo futuro e penso che della moto in fondo non me ne frega niente.
Forse è la volta buona nella quale tutti possiamo trovare il coraggio di fermarci. Dare un taglio alla vita frenetica alla quale ormai ci siamo assuefatti e imparare ad apprezzare il lento scorrimento di una vita fatta anche di riflessioni e non solo di azioni.
Alcuni anni fa, tra il 2002 e il 2003 fui costretto per molti mesi a rallentare i ritmi della vita per rimettermi da un brutto incidente stradale e dalle conseguenti operazioni per rimettermi in sesto. Fisicamente non tornai più quello di prima, ma mi sentii enormemente rafforzato sotto il profilo psicologico.
Leggendo i notiziari la situazione in questo momento è veramente tragica, e credo che rimarrà tale ancora per qualche mese.
Credo proprio che i nostri incontri istituzionali per il 2020 dovranno essere annullati o, se tutto andasse benissimo, spostati all’autunno.
Perciò volevo usare questa mia per abbracciarvi tutti, per dire a tutti che mi mancherete moltissimo, per dirvi che non vedo l’ora di rivedervi tutti in sella in un mondo dove sia stata debellata questa maledetta pandemia.
In quanto a me, io speriamo che me la cavo.
 

Informazioni correlate
Bandito
Bandito

hobbit_bahlsen
Iscritto dal: 11/4/2005Messaggi: 537
Da: Padova
Re: Io speriamo che me la cavo
»14/3/2020 10:40
Ci rivedremo un bel dì e saremo di nuovo tutti insieme in famiglia, come sempre. Bruno sei più di un semplice leader, sei un capofamiglia e con il buon senso proprio di un capofamiglia hai preso la decisione giusta. Sofferta ma giusta. Un abbraccio, ne verremo fuori. https://youtu.be/m-iTAauXqZk
Dalla (cu)Cina con furore !!!

Profilo Visita il sito
Bandito
Bandito

Bulldozer
Iscritto dal: 20/6/2007Messaggi: 219
Da: Sirignano... Avellino non Brasile.. ma staffetta Napoli..
Re: Io speriamo che me la cavo
»14/3/2020 11:25
Considerando che per avere un vaccino ci passerà qualche anno tra sperimentazione e licenze... E che si attenuerá ma non scomparirà .. far incontrare i due poli d'Italia non è l'ideale.
Mi mancherete ragazzi.. aspetto con ansia quella volta dell'anno per incontrarvi, litigando con i colleghi per avere il sabato libero, incastrando vari impegni e cercando la cortesia di un dog Sitter per i miei cani...
Cazzo e se mi mancherete.. 😢
Stringiamo i denti e facciamoci forza.
Le opinioni da me espresse in questo forum, nel bene e nel male, non riflettono in nessun modo il mio pensiero, sono stato condizionato col Penthotal. Non sono e non sono mai stato mentalmente lucido..... o forse no..

Profilo Visita il sito
BanditStaff
BanditStaff

Miki
Iscritto dal: 26/9/2003Messaggi: 3690
Da: Nordest, più est che nord
Re: Io speriamo che me la cavo
»14/3/2020 11:45
Ben letto, capo. Davvero.
Sono stato lontano, per vari motivi putroppo non sempre positivi, un bel po' di tempo. Molto ma molto sporadicamente sono riapparso per un'occhiata, o per scrivere un paio di righe. Ma al sito e a quella che considero la mia gente, ci ho pensato spesso.
Ho continuato ad uscire in strada con banditi (prevalentementemente di alta statura...) con cui vado in moto ormai, cazzarola, da oltre quindici anni. Amici.
Conosciuti qui sul sito, guarda caso.
Ho, come molti qua dentro, un sacco di ricordi... Foto, magliette, adesivi, pignoni di seconda mano ricevuti in regalo ai pranzi natalizi, tute in cui potrei rientrare solo dopo tre mesi di digiuno... Ma soprattutto immagini, sensazioni che resistono dopo tanti, tanti anni.
Il più bel ricordo che ho, diluito in un paio di giorni, è legato all'arrivo dei banditi al raduno... Ed in particolare mi è caro il momento in cui è arrivato il contingente meridionale. Impagabile.
E magico anche il serpentone da cento e passa moto, che una volta ho avuto l'onore di guidare per le strade del mio territorio.

Sto leggendo quanto si scrive in questi tempi difficili, surreali, dove accade - come in ogni momento di crisi vera del genere umano - che le persone si schierino, accusino, giudichino, puntino il dito, e lo facciano oltre il "normale" campanilismo che in fondo, se in dose omeopatica, fa parte del DNA di questo bizzarro paese composto da mille realtà, tradizioni, paradossi, contraddizioni, simile alla coperta semplice ma colorata che mia bisnonna faceva con gli avanzi di lana, quando ero bambino.
Un paese che reagisce lungo, solo quando è davvero in difficoltà.
Un paese che vince i mondiali di calcio (passatemi l'esempio, anche se sono calcisticamente ateo) allo stesso modo, solo quando mancano un paio di minuti e siamo già dati per perdenti, eliminati.

Ecco, leggendo quello che si scrive qua e là e affrontando quanto accade in questi giorni mi piace pensare alla nostra storia qui dentro e là fuori, al nostro modo di stare insieme volando alti, azzerando le differenze o almeno mettendole da parte, per tenere vivo quello che è stato costruito da pochi e portato avanti da tanti. Insieme.

Un abbraccio ed un in bocca al lupo a te e a tutti i Banditi, dalle pietrose terre dell'estremo nordest.

P.s. Ho fatto una correzione a postumi in quanto mi sono accorto solo ora di aver perso un pezzo di discorso per strada... Si vede che sono proprio arrugginito, come forumista.

[ Modificato da Miki Attivo 14/3/2020 19:58 ]

Profilo
BanditMaster
BanditMaster

boltz
Iscritto dal: 2/8/2005Messaggi: 7347
Da: Padova
Re: Io speriamo che me la cavo
»14/3/2020 19:08
(riporto da parte di Snail62 - Paolino)


E ' difficile esprimere la preoccupazione e il rammarico di questa situazione. Mi è successo, dopo essermi svegliato, di avere un brevissimo momento in cui ho pensato che fosse tutto un sogno, davvero , ma subito dopo sono tornato in me e alla consapevolezza di questa incredibile realtà dei fatti. Oggi ( sabato 14 ) per la prima volta anche da noi che per entrare al supermercato c'è l' ingresso controllato, gente che si guarda in cagnesco , quasi tutti con una mascherina ! La situazione era grottesca perchè mi sembrava di vivere situazioni simili anche se certamente meno gravi ma in alcuni aspetti somiglianti a quelli che mi hanno raccontato di chi ha vissuto la guerra. File per procurarsi il cibo, chi lo avrebbe mai detto nella benestante Italia nel 2020 ?! Pareva pure di stare nella vecchia Russia con le file interminabili per accaparrarsi il cibo se mi avessero prospettato una cosa del genere all' inizio anno mi sarei fatto una grassa risata. Purtroppo è tutto vero e non c'è molto da ridere anche se spesso e volentieri mi piace sdrammatizzare e scherzare, anche se dentro di me sono triste, è il mio carattere.

Ci sono cose ben più importanti di un giro in moto adesso. Fatto sta che il non rivedervi a fine maggio mi è entrato in testa e mi si stringe il cuore.A breve avrei prenotato il bungalow pur non essendo affatto sicuro dei miei gg liberi :-( Sono moderatamente ottimista e la speranza di risolvere almeno in parte e in tempi ragionevolmente brevi questo incredibile periodo c'è sempre .Un abbraccio a te Bruno e tutti i banditi, mi mancate vi voglio bene da Paolo ( Snail ).
Il Cinico Dottor Schiavo
Elefanten In Sputer su Collione

When the change was made uptown
and the Big Man joined the band

Profilo Visita il sito
BanditModeratore
BanditModeratore

G-Spot
Iscritto dal: 1/6/2006Messaggi: 6593
Da: Una coda sull'SS51(BL)
Re: Io speriamo che me la cavo
»14/3/2020 22:52
Grazie Capo del pensiero ma ... ma ...
Ormai sono un bandito smarrito, al raduno non ce la avrei mai fatta (non sono in grado).
Per rivedere certa famiglia mi restano i pranzi.
Dopo un inverno che mi ha fiaccato fisicamenta speravo in una primavera in cui rinascere e respirare, invece ...
Saranno 15 giorni pesanti che spero conducano ad ottimi risultati.
Fate i bravi.
... La seconda birra e' la conferma di bevuta ...

Profilo
Bandito
Bandito

Bascobike
Iscritto dal: 11/7/2005Messaggi: 1656
Da: Mailand
Re: Io speriamo che me la cavo
»15/3/2020 12:08
come o già scritto di la:

sei un vecchio saggio e balordo ed è per questo che hai tutta la nostra stima!!!!

un abbraccio fortissimo a tutti i Banditi
In moto si muore, è vero
ma non esiste modo migliore per vivere il tempo che ci è concesso
E se ancora non lo avete capito.....
beh, lasciate perdere, non lo capirete mai.....

Profilo
BanditStaff
BanditStaff

Giuspe
Iscritto dal: 22/9/2002Messaggi: 2322
Da: Campania - Napoli
Re: Io speriamo che me la cavo
»16/3/2020 16:45
Caro Mina,
dal quel lontano giugno 2003 quando arrivai solitario in quel piazzale del hotel, quando quei nickname presero volti, anime e storie...
io dalla moto non sono sceso più!
Diversi ma simili e senza una vera età, ognuno ha sempre dato qualcosa all'altro e ne siamo sempre usciti più ricchi,
che siano stati momenti esilaranti, commoventi o anche purtroppo tragici...

Questa pandemia, nella sua drammaticità, riporterà sulla buona strada molte anime smarritesi nel quotidiano...
qualcuno tornerà in sella, altri l'abbandoneranno.

Quando si vedrà un pò di luce su questa situazione, torneremo in strada e se scenari apocalittici non ci permetteranno ancora di abbracciarci, lo faremo con lo sguardo dai nostri caschi, a distanza di sicurezza, ognuno sulla sua moto, con tutte le protezioni... anche se FFP3! :-D

A presto!!!

[ Modificato da Giuspe Attivo 16/3/2020 15:48 ]

[ Modificato da Giuspe Attivo 20/3/2020 10:21 ]
"Non c'è luogo nel pensiero. Non c'è tempo che non hai..."

Triumviro dei Saggi Astemi
Socio Sostenitore del circolo culturale "Amici del corpo rigido e della sua dinamica"

Profilo Visita il sito
BanditModeratore
BanditModeratore

Banditos-Latino
Iscritto dal: 4/6/2006Messaggi: 1267
Da: Torino
Re: Io speriamo che me la cavo
»17/3/2020 20:18
Ciao Mina,

Ciao Banditi,

ciò che stiamo vivendo è assolutamente incredibile, come già detto nei precedenti commenti da altri banditi, mai mi sarei aspettato una situazione del genere!!
Non nego che all'inizio (quando in Italia si era verificato il primo caso) avevo sottovalutato il problema, ma perché lo vedevo lontano da me, da tutto quello che era il mio vivere quotidiano, ma poi man mano che davano aggiornamenti sul diffondersi del virus, ho iniziato a prendere sul serio la questione, anche perché in 38 anni di vita, non avevo mai visto chiudere le scuole e alcune attività commerciali per così tanti giorni e per un problema nazionale di questa entità.
Sicuramente l'idea di dover rinunciare ai nostri incontri istituzionali, mi rattrista, ero riuscito a incastrare le ferie con i colleghi, tutti gli impegni lavorativi e familiari per riuscire a partecipare a tutti gli eventi: cavalcata del monferrato, SSGT, la cresima di mio nipote il sabato dei giorni di raduno, ma sarei partito in notturna pur di esserci...Perché dal 2008, in cui ho partecipato al mio primo raduno organizzato a Monfalcone da Miki ( ciao
Capitan Miki ..bello rileggerti), di cui ho un ricordo assolutamente meraviglioso, un'esplosione di emozioni, di gente felice di essere li, allegra e con la voglia e il desiderio di quella compagnia sana, che mai nessuno si sarebbe aspettato sarebbe diventato un legame così forte, nonostante la distanza tra tutti, nonostante ci si veda 1-2-3 volte all'anno al massimo.
Da quel raduno ho imparato che si può avere un legame forte anche con gente che non vedi di frequente, ho imparato che da una settimana di ferie in più post raduno può saltare fuori una vacanza con due banditi (Panzer e Babio) allora perfettamente sconosciuti, che ancora ricordo con estremo piacere e divertimento, ho imparato che dipende da noi la creazione di legami forti, perchè il lavoro è importante, la famiglia è importante, ma coltivare le amicizie e le passioni è ciò che da sempre fa sognare l'uomo, che da sempre alimenta l'animo e la mente, perché da una birra con degli amici può nascere un viaggio, può nascere un nuovo lavoro, può nascere la volontà di organizzare un raduno, può nascere una sfida nuova e interessante su qualsiasi fronte.
Con i Banditi di avventure e di sfide se ne sono create molte alcune a cui ho partecipato (SSGT, il giro delle alpi con Giuspe, l'organizzazione di 4 raduni), altre di cui posso ascoltarne i racconti affascinanti (EIS, Scollina Tour, Chiantella Tour...ecc.) e come in tutte le famiglie più o meno numerose, ci sono periodi estremamente belli e positivi altri di difficoltà..questo evento straordinario sicuramente lascerà il segno in tutti noi, sul paese intero, ma se passerà senza insegnarci nulla, non sarà servito viverlo...
Tutti abbiamo dovuto rallentare il ritmo della vita, abbiamo riscoperto il piacere di avere del tempo per fare cose che magari non facevamo da mesi o da anni, ci siamo dedicati a curare nel dettaglio ciò che prima facevamo in modo approssimativo, perché non ne avevamo il tempo o perché non era importante...La natura ( in questo caso un virus) ha ristabilito l'equilibrio delle cose...in modo drastico e improvviso come è solita fare, ma risvegliando nelle persone anche il senso di comunità...paradossalmente anche senza avere un contatto diretto con le persone. Ed è bastato rallentare tutti il ritmo per riscoprire l'importanza delle persone, proprio quando ti vengono a mancare.
Personalmente non amo i social, ma in questi giorni hanno dato la possibilità a molti di interessarsi dei propri affetti, di colmare le distanze che di solito colmiamo con un' mezzo...
Speriamo che quando tutto finirà tutti avremo imparato a rispettare il tempo, a nostra disposizione e la qualità dei nostri sentimenti, ristabilendo un maggior contatto con noi stessi e con le cose e le persone che ci circondano.

Ora dovremo rinunciare ad uscire in moto, a radunarci come nostro solito...ma quando tutto sarà finito, la gioia di rivederci tutti sarà ancora più forte e l'attesa sarà ripagata.

Grazie Mina e grazie a tutti i banditi che hanno contribuito a creare tutto questo.

Miki è stato davvero un piacere leggerti e sarebbe ancora più bello rivederti prima o poi :-D :-D :-D
CBSPACE™:..in curva piegava così tanto che il problema non erano i moscerini, ma i lombrichi

Profilo
Bandito
Bandito

KLAUDIO_67
Iscritto dal: 8/8/2010Messaggi: 1690
Da: Capitale delle Langhe (cn)
Re: Io speriamo che me la cavo
»18/3/2020 21:32
Grande Mina, da quel bellissimo 2011, durante il quale ho visto per la prima volta alcuni Banditi in un Bandit Venerdì, dopo la mia prima Motocavalcata del Monferrato ed in seguito il mio primo Bandit Raduno in quel di Numana, non riesco ad immaginare nemmeno lontanamente, di non sentir dire "Si parteeeee" per i nostri consueti ritrovi. Sarà sicuramente dura da digerire. Massì, mi pare giusto dire " IO SPERIAMO CHE ME LA CAVO" Oltre al consueto " iorestoacasa " aggiungerei "iocicredoaspettando"..... Mancherete, eccome mancherete. Con affetto e stima al Boss e tutti i BANDITI. :bandito:
....Per fortuna sono vivo e Veneto ;-)
....In moto, guarda sempre dove vuoi andare, non dove stai andando.......
( Zio Paul )

Profilo

Tecnica & Hardware
Incontri
Tutti in sella
Vita da Club


Design By boltz & thejasco