cerca
Ricerca avanzata
Login
Nickname

Password



Hai perso la tua password?

Non hai un tuo account?
Registrati!
Menu
Who's Online
#17: ospiti
#1: utenti
#su 5568 iscritti

Sei un utente anonimo.
Registrati ora!
Espandi/Comprimi
 
Espandi/Comprimi
/  Indice forum » Tecnica & Hardware » Forum Tecnico » [FT] Trasmissione e pneumatici

     ≡  FAQ Gomme


  
 Stampa discussione 
Bandito
Bandito

oPKo
Messaggi: 79
Iscritto dal: 28/6/2004
Da: Sassari (ma domicilio a Genova)
# 1 ≡ FAQ Gomme
»15.01.06 - 15:27
Tratto da http://www.motoclub-tingavert.it
con aggiunte del nostro forum

E magari qualche anima pia potrebbe correggerlo/completarlo con le considerazioni che si trovano qui sul forum. :-)


Controllo e conservazione

Prima di utilizzare i pneumatici per la vostra moto, esaminateli sempre verificando che non vi siano tracce di usura, colpi o forature. Durante il periodo di non utilizzo teneteli in un ambiente fresco, e poco illuminato, mai far superare i 25° . Evitate il contatto diretto con tubazioni e radiatori, o la vicinanza di motori elettrici o apparecchi che creino scariche elettriche perché aumenta anche la concentrazione di ozono, causa dell'invecchiamento precoce del pneumatico.
Inoltre tenere lontano dal contatto prolungato con benzina o olio, sostanze che possono contaminare la mescola in gomma, danneggiando seriamente il pneumatico. In caso di contatto accidentale eliminare subito con un panno pulito senza utilizzare altre sostanze.

Poi far verificare eventuali danni da un tecnico.


Rodaggio dolenz


Si ricorda che per ottenere le massime prestazioni dai vostri nuovi pneumatici, utilizzateli in modo molto cauto durante i primi 100-200 km. Sono da evitare subito dopo il montaggio le accelerazioni improvvise, le frenate brusche ed anche gli angoli di piega eccessivi.

Sia per il pneumatico nuovo sia per la vostra incolumità

Pressioni di gonfiaggio


Gonfiare sempre i pneumatici alla giusta pressione.
verificare di frequente la pressione di gonfiaggio a pneumatici freddi, almeno una volta alla settimana. Ricordo che la pressione di gonfiaggio dei pneumatici e fondamentale per la sicurezza di guida. Il sovragonfiaggio comporta una riduzione del confort e del area di contatto riducendo di conseguenza la sicurezza di guida. Una pressione troppo bassa oltre che a far usurare prima i pneumatici comporterà anche:
il rischio di una guida poco precisa,la moto tenderà a deviare
una velocità massima inferiore,
un aumento dei consumi di carburante

In caso di lungo viaggio con bagaglio o passeggero si consiglia di aumentare di 0,2 bar la pressione del posteriore, in più se la velocità è elevata si consiglia l'aumento sempre di 0,2 bar anche all'anteriore.

Dopo l'utilizzo in pista o in fuori strada si raccomanda sempre di riportare le pressioni al valore stabilito dal costruttore.

CONTROLLATE LA PRESSIONE OGNI SETTIMANA


Riparazione dei pneumatici

La norma rimanda alle singole motorizzazioni dei vari governi.
Il buon senso invece raccomanda di non effettuare le riparazioni.

Comunque eventuali riparazioni vanno considerate solo se sono di piccola entità e limitate nella zona del battistrada, in questo caso si raccomanda l'utilizzo di funghetti in gomma autosigillanti.
Dato che il riparatore è l'unico responsabile non di rado ed in coscienza suggerirà il cambio del pneumatico, dato l'elevato rischio dell'operazione.

Si raccomanda di non introdurre mai una camera d'aria in un pneumatico tubeless.

In caso di gomme convenzionali con camera, la camera và sostituita ad ogni foratura e mai riparata.

Perché i pneumatici moto si consumano cosi presto?

Per rispondere a questa domanda, bisogna prima essere sicuri che si stanno mettendo a confronto prodotti analoghi. Riflettendo un po' più approfonditamente, ci si rende conto che le moto, nella maggior parte dei casi, montano pneumatici differenti dalle auto, ovvero pneumatici ad alta prestazione e che raramente hanno un codice di velocità inferiore a ”H”. Il rapporto potenza-peso e la velocità sono fattori molto rilevanti ai fini della resa del pneumatico. Purtroppo, in genere si tende a paragonare un'auto familiare berlina con moto dalle prestazioni molto più alte. Un altro fattore significativo nel confronto è costituito dall'impronta, la zona di contatto al suolo. Questa, nel caso di una vettura, è molto più ampia e, inoltre, sono quattro, non due, i pneumatici ad essere a contatto con il terreno, i quali, di fatto, lo sono sempre, anche in curva, nell'intera area di larghezza del battistrada. Ne risulta, quindi, che l'impronta di contatto dei pneumatici di una moto è molto più piccola. L'elevato rapporto peso-potenza, la velocità, l'impronta di contatto ed altri aspetti spiegano perché i pneumatici di una moto si consumano più rapidamente di quelli delle auto. Per ottenere la migliore resa chilometrica, segui questi consigli: rispetta i limiti di velocità, evita accelerazioni repentine e frenate brusche, mantieni sempre la pressione al livello raccomandato e non sovraccaricare la moto o trainare un rimorchio.

(tratto da materiale tecnico)


Perché non usare prodotti chimici sulla gomma?


No, non si dovrebbe mai applicare nessun prodotto sui fianchi dei pneumatici, perché potrebbe deteriorare la gomma e modificarne le proprietà di resistenza.
Per lavare i fianchi dei pneumatici si può usare una soluzione a base di sapone e risciacquare abbondantemente con acqua

(tratto da materiale tecnico)


Lo spessore del battistrada quanto deve essere?

Le norme relative allo spessore minimo del battistrada sono contenute nel testo legislativo “Norme sull'Uso e sulla Costruzione 1986” (revisionato nel 1992 per gli autoveicoli). Il testo indica che lo spessore minimo ammesso per motocicli di cilindrata superiore ai 50 cc deve essere di 1,00 mm, nei ¾ della larghezza della superficie centrale e lungo tutta la lunghezza della circonferenza, e che la traccia del disegno originale del battistrada deve rimanere visibile. E' interessante notare che le prestazioni su bagnato diminuiscono considerevolmente quando il battistrada è consumato per più della metà del suo spessore.

(tratto da materiale tecnico)


Perché non utilizzare pneumatici sc 1 o in mescola?

La risposta a questa domanda viene data nel testo “Norme sull'Uso e sulla Costruzione 1986”. Le norme legislative stabiliscono che “i pneumatici devono essere impiegati per “l'uso cui sono stati destinati”. Poiché i pneumatici da competizione e per motocross hanno la scritta “Not For Highway Use (“non adatti per l'uso su autostrada”, alcune volte abbreviata con “NHS”) stampata sul fianco, è ovvio che non possono essere usati su strada

Perché?

I pneumatici da competizione sono molto leggeri, hanno un battistrada sottile e nessuna delle caratteristiche per l’uso su strada, come, ad esempio, la resistenza particolare dei fianchi, costituiti da una mescola specificatamente atta a proteggere. Queste differenze e anche il fatto che sono stati progettati per avere una durata di solo un’ora o circa, li rendono estremamente vulnerabili ai possibili danni causati dalla guida su strada (fondo sconnesso, ecc.), aumentando la pericolosità.
Il disegno del battistrada di pneumatici da motocross è formato da incavi e lamelle molto ampi e profondi, il ché rende lo pneumatico instabile su strada. Inoltre, la mescola di gomma per questi pneumatici ha particolari proprietà di resistenza all’abrasione, con conseguente perdita di aderenza su strada asfaltata e sul bagnato.

Cosa deve fare un bravo gommista quando vi cambia le gomme?

"Secondo la mia esperienza questo e' il modo di procedere, controllate sempre questa sequenza:"

1) moto ben fissa sui cavalletti
2) pre pulizia delle pinze con apposito sgrassante
3) controllo catena corona e giochi vari
4) smontaggio ruota senza sbattere le pinze sul cerchio
5) smontagomme con inserti completamente in plastica leve in plastica per non rovinare ne la gomma ne il cerchio
6) cambio valvola ogni qual volta si cambio o si toglie la gomma, valvole nane di gomma
7) pulizia interna del cerchio se presenta residui di gomma
8 ) montaggio gomma nuova con lo squilibrio minore verso la valvola
9) bilanciatura con pesi adesivi che non rovinano il cerchio
10) ingrasaggio mozzo, punti di contatto tra mozzo e cuscinetti, e filetto
11) controllo centratura ruota sia ant. che post. Al posteriore ricontrollo tiraggio catena
12) serraggio definitivo dei mozzi con chiave dinamometrica
13) leggera spazzolatura con carta smeriglio della superficie della gomma in modo da togliere eventuali residui di unto che si possono accumulare durante la fase di montaggio.
14) giro di prova fatto dal cliente, e ricontrollo serraggio



I nostri pneumatici d'inverno

Se non utilizzate la moto durante il periodo invernale non montate pneumatici nuovi a fine stagione anche se i prezzi sono interessanti, piuttosto fermate le gomme dal vostro gommista in modo da bloccare il prezzo.

Consiglio mio e quello di comprare anche una bella coppia di cavalletti in modo da tenere la moto sollevata da terra durante le lunghe pause invernali, in più se avete la possibilità di coprirla meglio sopratutto le gomme. Le stesse alzatele di qualche decimo di punto come pressione in modo da evitare lo sgonfiamento totale della gomma.

Prima di lasciarla in garage sollevata e coperta, controllate che le gomme non abbiano delle anomalie tagli, macchie d'olio, sassi incastrati nel battistrada.


Il dot della gomma

Di seguito riporto una risposta ufficiale della Pirelli riguardo alla annosa domanda del dot della gomma

Domanda posta da Welnagomme a Pirelli:


DOMANDA ASSAI FREQUENTE IMMAGINO MA UNA GOMMA MOTO QUANDO LA SI PUO' RITENERE VECCHIA. NEL SENSO SE IO MONTO UNA GOMMA CON DOT 1203 E' VECCHIA E NON LA DEVO MONTARE LE SUE PRESTAZIONI NE RISENTONO LA GARANZIA NON E' PIU' VALIDA.




Risposta di Pirelli:


Gent. Sig. Santarossa,

La garanzia di un prodotto decorre dalla data della ricevuta fiscale che ne attesta la vendita e non dalla data di produzione. Per quanto riguarda il montaggio, oggi, di un pneumatico di produzione 2003, non vi sono problemi legati alla data di produzione.

Cordialità




Gonfiaggio ad azoto

Pneumatici gonfiati ad azoto sono consigliabili a chi percorre molti chilometri all’anno con moto turistiche, mentre c’è chi ritiene che sia del tutto indifferente a chi possiede moto sportive, non fosse per il fatto che questi tipi di moto richiedono un costante controllo periodico della pressione.
Per moto da corsa o usate in pista, l’azoto grazie ad una costanza di comportamento non influenzata dall’umidità, permette di effettuare un miglior studio del comportamento del pneumatico per valutare la mescola ottimale.
In ogni caso l’azoto consente una minor manutenzione.
(tratto da materiale tecnico)

Personalmente ritengo che indipendentemente da cosa si usa per gonfiare le proprie gomme, sia molto utile fare una visita periodica almeno una volta al mese dal proprio gommista. Questo consiglio è valido per le moto per le vetture, per i mezzi tutti.


Significato delle sigle sugli pneumatici

Sui pneumatici sono presenti dei numeri e delle lettere che indicano caratteristiche come dimensioni, capacità di carico, anno di costruzione, ecc.
Dal 1996 è in vigore una normativa europea che regolamenta le indicazioni in numeri e lettere, la ECE-R 75.
Le indicazioni del pneumatico indicano differenti classi di velocità:
-B, fino a 50 Km/h
-J, fino a 100 Km/h
-L, fino a 120 Km/h
-M, fino a 130 Km/h
-P, fino a 150 Km/h
-Q, fino a 160 Km/h
-R, fino a 170 Km/h
-S, fino a 180 Km/h
-T, fino a 190 Km/h
-H, fino a 210 Km/h
-V, da 210 Km/h fino a 240 Km/h
-W, da 240 Km/h fino a 270 Km/h
-(W), oltre 270 Km/h

Queste sigle vengono generalmente usate per:
- J - scooter e ciclomotori di piccola cilindrata
- L,M,P - scooter e moto di piccola e media cilindrata
- R,S,T,H,V,W,(W) - moto di media e grossa cilindrata

Questi valori cambiano in funzione del carico massimo indicato del motoveicolo, ad esclusione delle gomme contrassegnate da B fino ad H, il cui limite rimane sempre lo stesso, le altre possono essere impiegate solo fino alla loro minima velocità.

Altre sigle di identificazione sono:

-DOT, che è l’abbreviazione di US ovvero Dipartimento dei Trasporti
-EB, sono codici interni che indicano lo stabilimento, la città e lo stato di produzione

le indicazioni che seguono indicano il tipo di pneumatico, esempio “160/60 ZR 17 (69 W)” dove:
-160, è la larghezza in millimetri della sezione trasversale del pneumatico,
-60, è il rapporto nominale d’aspetto che indica in percentuale il rapporto tra la larghezza e l’altezza del pneumatico
-R, indica che l’architettura del pneumatico è di tipo “radiale” ovvero che la carcassa è formata da una o più tele ad elementi radiali di rinforzo.

Esistono attualmente due tipi di architetture costruttive dei pneumatici: convenzionale e radiale, e differiscono per il modo in cui sono disposte le tele che compongono la carcassa di un pneumatico che possono essere di rayon, nylon, aramide o altro.
-17, indica il diametro di calettamento, ovvero del cerchio sul quale va montato il pneumatico ed è espresso in pollici.
-( 69 W), indica la velocità di omologazione come già spiegato, e il numero è l’indice di carico, generalmente questi valori sono standard per le differenti misure, ma esistono anche pneumatici rinforzati.
-TL, che sta per copertura tubeless, ovvero senza camera d’aria. I pneumatici possono essere di due tipi, Tube Type o Tubeless, e cioè l’abbinamento cerchio-pneumatico.

Nel tipo Tube Type, tra pneumatico e cerchio e posta la camera d’aria, mentre nel tipo Tubeless, la tecnologia costruttiva permette di creare un rivestimento stagno che sostituisce la camera d’aria.
I vantaggi di questa soluzione sono legati alla sicurezza: in caso di foratura di un pneumatico Tube Type, l’afflosciamento della gomma avviene in maniera istantanea, che nel caso della motocicletta può degenerare in una caduta. La camera d’aria, forandosi, scarica la pressione tra se stessa e il pneumatico, trovando via di fuga dal foro della valvola di gonfiaggio.

Nel tipo Tubeless, quando il pneumatico viene forato, l’aria fuoriesce lentamente, in questo caso ci si accorgere in tempo della foratura evitando il peggio, per questo motivo è d’obbligo far controllare un pneumatico ogni qualvolta si nota una variazione nella stabilità.

Un altro svantaggio della camera d’aria è il possibile strappo della valvola che avviene conseguentemente alla rotazione del pneumatico sul cerchio, cosa impossibile nei Tubeless dal fatto che la valvola è svincolata dalla camera stagna.

Vi sono poi altri valori che indicano la data di produzione, esempio:
-1100, significa l’undicesima settimana dell’anno 2000
-2199, significa ventunesima settimana dell’anno 1999

Conoscere la data di produzione di un pneumatico e molto importante, una gomma mantiene inalterate le proprie caratteristiche solo per un determinato periodo di tempo:

Circa 5 anni per un pneumatico di tipo stradale, circa 3 anni per una gomma di tipo “racing” e un anno per quelle da competizione (da pista). Solo un uso costante del pneumatico può allungare questi tempi fino al doppio.

-E3, indica il paese nel quale il pneumatico è stato omologato, E3 ad esempio è l’Italia
-ECE, è lo standard europeo al quale il pneumatico è conforme.

Ed infine il numero seriale.
Dal 1° giugno 2003 su tutti i pneumatici da moto dovrà essere presente anche la sigla M/C che sta per MotorCycle.

Che dimensioni hanno i pneumatici del B400?

Anteriore 110/70-17 54H
Posteriore 150/70-17 69H

(Tratto dal manuale uso e manutenzione)

Ok, me ne sbatto e monto lo stesso gomme non omologate per la mia B400. Che mi capita?

1) perdi l'omologazione, quindi ogni volta che gli sbirri ti fermano rischi il ritiro del libretto e 360€ di multa, la confisca del mezzo e l'obbligo di revisione.
2) con gomme diverse se fai un incidente per colpa tua o non tua, l'assicurazione potrebbe non pagare (se se ne accorge delle gomme non omologate sicuramente non paga....)
3) con il 150/60 devi essere un gran piegatore, da ginocchio a terra..... altrimentei strusci le pedane molto più che con il 150/70... nel senso che si abbassa la moto di circa 1 cm....
4) ti si accorciano le marce di un 10% circa, dovuto alla minor circonferenza di rotolamento...

(Tratto dal forum tecnico)


Ma allora non posso montare neache quelli con lettere diverse?

Non proprio. Secondo la norma della
Circolare D.G n. 104/95-D.C. IV n.A042 /95 si possono montare se si seguono le seguenti conclusioni:

Conclusioni: ammissibilità delle equivalenze

Considerato quanto evidenziato ai punti del capitolo precedente, ai fini dell impiego sui veicoli, si possono considerare equivalenti pneumatici recanti marcature diverse da queIle riportate sul documento di circolazione quando:

* la marcatura dimensionale, fatta eccezione per il caso del rapporto nominale di aspetto ('serie') '80' ove tale marcatura può comparire o meno, corrisponde (esempio: in luogo di 145R13 è ammesso 145/80R13 e viceversa);

* è presente la lettera 'P' davanti alla designazione delle dimensioni, dovendosi considerare ininfluente per la verifica di conformità dell' equipaggiamento di un veicolo (esempio: in luogo di P185/60R14 è ammesso 185/60R14 e viceversa);

* il simbolo della categoria di velocità riportato sul pneumatico ("nuove norme") corrisponde ad una velocità massima uguale o superiore a quella indicata, sia mediante una classe di velocità ("vecchie norme") che mediante un simbolo della categoria di velocità, o comunque superiore alla velocità massima del veicolo (esempio: in luogo di 145SR13 sono ammessi 145R13 74S, 145/80R13 74T, P145/80R13 74H etc. );

* in caso di impiego stagionale di pneumatici di quot;tipo neve" (contraddistinti dalle marcature aggiuntive M+S, MS, M-S ovvero M&S) questi sono identificati con un simbolo della categoria di velocità non inferiore a 'Q' (es. in luogo di 145R13 74H sono ammessi 145R13 74Q M+S, 145R13 78T M+S etc.)

* L'indice di carico è uguale o superiore a quello indicato (es. in luogo di145R13 74S sono ammessi 145R13 76S, 145/80R13 78T etc.) ovvero, quando manca la prescrizione di un indice di capacità di carico, ma è prevista l'indicazione "REINFORCED"; questa sigla è riportata anche sui pneumatici con marcature "nuove norme".

(Tratto da http://www.pirelli.it/it_IT/tyres/car_suv/Servizi/normative/marcature_it.jhtml)


Quali Gomme per il B400? :-D

Metzeler Roadtec Z6
Pneumatico a struttura radiale per moto sport touring di media e grossa cilindrata. Abbina buona resa chilometrica, rapido ingresso in temperatura e ottimo grip sui fondi difficili.

Struttura: radiale con cintura d'acciaio a zero gradi
Adatto per: Sport touring
Codice di velocità: Z
Misure ant: 110/70-17, 120/70-17, 120/60-17, 120/70-18, 110/80-18
Misure Post: 150/70-17, 160/60-17, 170/60-17, 180/55-17, 160/60-18

Dunlop D 220 ST
Pneumatico con struttura radiale e cintura in acciaio, adatto per moto sport touring di ultima generazione, studiato per garantire soprattutto buona resa chilometrica e con profili che migliorano la stabilità in velocità e a pieno carico.

Struttura: radiale con cintura in acciaio e sistema JLB.
Adatto per: Sport touring, naked
Codice di velocità: Z
Misure Ant. 110/70-17, 110/80-17, 120/60-17, 120/70-17,130/70-17, 110/80-18, 120/70-18
Misure post. 150/60-17, 160/60-17, 160/70-17, 170/60-17, 180/55-17, 190/50-17, 200/50-17, 160/60-17

........

[ Modificato da oPKo il 15/1/2006 17:51 ]

Profilo
BanditStaff
BanditStaff

NatZan
Messaggi: 12597
Iscritto dal: 28/8/2003
Da: Lodrone (TN) - Arrakis
Su: SSGT Special
# 2 ≡ Re: FAQ Gomme
»09.03.06 - 15:43
per B4 potete aggiungere a che

Continental Contiforce
Michelin PilotRoad
MetzelerZ4
Pirelli Diablo Strada
Pirelli Dragon GTS
oltre alle innumerevoli gomme in H o V
eho, son le corse!
Aspetto che il panico cresca, quando la paura si tramuta in visioni celestiali...inizio a staccare ...
-Kevin Schwantz-
Chi beve acqua ha qualcosa da nascondere
ErzbergRodeo 2011 n. 1056

Profilo Visita il sito
Bandito
Bandito

CavalcaLaNebbia
Messaggi: 1337
Iscritto dal: 17/3/2005
Da: Piemonte ~ Torino
Su: Honda CBF600 (ma cuore su B4)
# 3 ≡ Re: FAQ Gomme
»10.03.06 - 11:09
Grande oPKo!!! ;-)

solo alcune cose...

Citazione:


1) perdi l'omologazione, quindi ogni volta che gli sbirri ti fermano rischi il ritiro del libretto e 360€ di multa, la confisca del mezzo e l'obbligo di revisione.



ehm, 357€ :oops:
(campagna per l'uso di soli pneumatici omologati!)

Citazione:


2) con gomme diverse se fai un incidente per colpa tua o non tua, l'assicurazione potrebbe non pagare (se se ne accorge delle gomme non omologate sicuramente non paga....)
3) con il 150/60 devi essere un gran piegatore, da ginocchio a terra..... altrimentei strusci le pedane molto più che con il 150/70... nel senso che si abbassa la moto di circa 1 cm....
4) ti si accorciano le marce di un 10% circa, dovuto alla minor circonferenza di rotolamento...



5) durante il rotolamento, in maniera proporzionale alla velocità, il pneumatico si "allarga" un po' a causa della forza centrifuga dovuta alla rotazione. Questo è molto poco nei pneumatici radiali, più "robusti", ma è percepibile nei pneumatici convenzionali. Nel caso il pneumatico fosse più alto, oltre a valere il discorso inverso (allungamento delle marce), si rischia che la gomma possa toccare qualche elemento del telaio, consumandosi o bucandosi.

Citazione:


Dunlop D 220 ST
Pneumatico con struttura radiale e cintura in acciaio, adatto per moto sport touring di ultima generazione, studiato per garantire soprattutto buona resa chilometrica e con profili che migliorano la stabilità in velocità e a pieno carico.

Struttura: radiale con cintura in acciaio e sistema JLB.
Adatto per: Sport touring, naked
Codice di velocità: Z
Misure Ant. 110/70-17, 110/80-17, 120/60-17, 120/70-17,130/70-17, 110/80-18, 120/70-18
Misure post. 150/60-17, 160/60-17, 160/70-17, 170/60-17, 180/55-17, 190/50-17, 200/50-17, 160/60-17



Nel posteriore mancano le 150/70!


...e ribadisco, ben fatto oPKo! :hey:
Qualunque tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia.

Profilo
Bandito
Bandito

CavalcaLaNebbia
Messaggi: 1337
Iscritto dal: 17/3/2005
Da: Piemonte ~ Torino
Su: Honda CBF600 (ma cuore su B4)
# 4 ≡ Re: FAQ Gomme
»10.03.06 - 11:12
Citazione:


NatZan ha scritto:

oltre alle innumerevoli gomme in H o V


...tipo le Pirelli Sport Demon, non radiali, turistiche e tranquille, non certo da piega estrema, ma economiche! ;-)
Qualunque tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia.

Profilo
BanditStaff
BanditStaff

NatZan
Messaggi: 12597
Iscritto dal: 28/8/2003
Da: Lodrone (TN) - Arrakis
Su: SSGT Special
# 5 ≡ Re: FAQ Gomme
»11.03.06 - 18:04
non è detto... con delle ME550 mi sono tolto ottime soddisfazioni sul gpz...

anche qui dipende dalla gomma convenzionale...


ci sono convenzionali e convenzionali.... come detto le ME550 ero eccezzionali... le Pirelli MT69 strada delle ciofeche clamorose..... peggio del marmo (mi sono durate 9000 km al posteriore... e per me è un abisso...considerando che con le ME550 non andavo oltre i 4000!!!)
eho, son le corse!
Aspetto che il panico cresca, quando la paura si tramuta in visioni celestiali...inizio a staccare ...
-Kevin Schwantz-
Chi beve acqua ha qualcosa da nascondere
ErzbergRodeo 2011 n. 1056

Profilo Visita il sito
Bandito
Bandito

topomoto63
Messaggi: 321
Iscritto dal: 17/8/2005
Da: bari
Su: b600
# 6 ≡ Re: FAQ Gomme
»11.03.06 - 18:42
sul b6 ho montato anteriormente 120/70 invece delle 120/60 cosa rischio? :-?
A man can use his brain or use his back

Profilo Visita il sito
BanditStaff
BanditStaff

NatZan
Messaggi: 12597
Iscritto dal: 28/8/2003
Da: Lodrone (TN) - Arrakis
Su: SSGT Special
# 7 ≡ Re: FAQ Gomme
»12.03.06 - 01:31
) perdi l'omologazione, quindi ogni volta che gli sbirri ti fermano rischi il ritiro del libretto e 360€ di multa, la confisca del mezzo e l'obbligo di revisione.
2) con gomme diverse se fai un incidente per colpa tua o non tua, l'assicurazione potrebbe non pagare (se se ne accorge delle gomme non omologate sicuramente non paga....)
3) con il 150/60 devi essere un gran piegatore, da ginocchio a terra..... altrimentei strusci le pedane molto più che con il 150/70... nel senso che si abbassa la moto di circa 1 cm....
4) ti si accorciano le marce di un 10% circa, dovuto alla minor circonferenza di rotolamento...

(Tratto dal forum tecnico)



senza contare il fatto che ti si scombina l'assetto... per pareggiare dovresti sfilare le forche di 1,5-2 cm...
eho, son le corse!
Aspetto che il panico cresca, quando la paura si tramuta in visioni celestiali...inizio a staccare ...
-Kevin Schwantz-
Chi beve acqua ha qualcosa da nascondere
ErzbergRodeo 2011 n. 1056

Profilo Visita il sito
Bandito
Bandito

Sil11
Messaggi: 1093
Iscritto dal: 15/10/2004
Da: Angri (SA)
# 8 ≡ Re: FAQ Gomme
»10.07.06 - 01:45
io con le dunlop 505 arrow max, prese l'anno scorso, sono gia a quota 12000km... :-o :-o

e manca ancora mezzo centimetro al limite...

non so se cambiarle o no....
da una parte mi dispiacerebbe spendere dei soldi inutili, da un altra inizio a non essere piu sicuro quando vado in piega, e questo e motlto male perche si sbagliano le traettorie , con relativi schianti su rocce e simili...

poi cosa ci metto?
consigliato dal gommista ho messo le attuali, nulla di che , mi aspettavo di meglio da come le avevano presentate

ora mi consigliano le z6 a 270E

o la combinazione diablo corsa ant e diablo strada post a 280 E

io magari ci metterei le sport demon, seguendo il consiglio di giuspe, a 180 E

io non sono un piegatore estremo ne uno smanettoe, pero mi piace stare nel gruppo di testa quando si esce...
almeno fino ad oggi...
poiche in costiera, in un paio di curve stavo partendo l'anteriore, e in una frenata in emergenza, diciamo staccata, si è completamene scomposta, bloccando il posteriore e forse anche l'antriore!, infatti appena ho lasciato il freno la moto ha fatto una scodata molto ampia e ha frenato di botto...
li per li niente, ho piegato , male tra l'altro per paura che partisse l'anteriore ... poi 1 km dopo la scarica adrenalinica, mi son fermato con le ginocchia in gelatina

:-o :-o

eppure non mi sembrava di esseremi spaventato piu di tanto

comunque
ho deciso di limitare la gia scarsa potenza del mio b4 cosi magari è inutile mettere su gomme da 300 E visto che poi non le userei come dovrebbero, e usare la sport demon, economiche e che mi ricordino di andare piano...


comunque
io non sono un propio un pazzo con la moto, chi mi conosce lo sa

solo che ho un bruttissimo vizio:

ossia quello di stare dietro a chi va piu forte di me, seguendo i suoi movimenti

oggi mi è capitato di stare dietro ad un amico con il gsxr1000
:-o

lui si è divertito , anche se non andava fortissimo a suo dire, si è scaldato le gomme
io per stargli dietro con il b4 mi stavo grattando...
La vita è una grande insegnante....
non si stanca mai di spiegarti una cosa...
e quando l'hai capita...
ti da una ripassata...

"cresci gli amici....crisc è puork!!"
detto popolare...ma sempre valido ...(vedi sopra:-P )

Profilo
BanditStaff
BanditStaff

NatZan
Messaggi: 12597
Iscritto dal: 28/8/2003
Da: Lodrone (TN) - Arrakis
Su: SSGT Special
# 9 ≡ Re: FAQ Gomme
»10.07.06 - 08:04
non lo so.... sinceramente non vedo perchè risparmiare sulle gomme.... mettendo delle convenzionali... quando con pochi eruro sopra monti le radiali.....

la coppia Dunlop D208 con D220st posteriore ce l'hai a 190 euro spedita...... e scusami ma le sport demon non gli arrivano nemmeno alle scarpe.....
eho, son le corse!
Aspetto che il panico cresca, quando la paura si tramuta in visioni celestiali...inizio a staccare ...
-Kevin Schwantz-
Chi beve acqua ha qualcosa da nascondere
ErzbergRodeo 2011 n. 1056

Profilo Visita il sito
BanditModeratore
BanditModeratore

Rollyzan
Messaggi: 7822
Iscritto dal: 2/12/2002
Da: Contea di Lodrone (TN)
Su: ghost668 canarino, Cr250 CRiceto, xt550 MiXTica, tx330, guzzino, granpasso, perlina, scric
# 10 ≡ Re: FAQ Gomme
»10.07.06 - 09:30
montare delle gomme ciofeche sulla moto è assurdo.
Con una gomma buona ci puoi andare sia forte che piano in sicurezza, con una gomma scarsa, sopratutto sul bagnato è da panico, e si toglie tutto il piacere di guidare una moto.

Se mi dite che tanto la moto la usate solo esclusivamente in estate e sull'asciutto allora liberi di montare e usare anche le gomme invecchiate che avete tenuto in cantina per farle indurire ben benino.
"Come un popolo nomade che viaggia in tutto il mondo a volte ci sentiamo in equilibrio solo sulle nostre moto..."
Viva la Frinfri :o)
E.I.S. Team uno dei banditi che fecero l`IMPRESA.....
ERZBERGRODEO 2011 Competitor’s number: 1057

Profilo Visita il sito
 Stampa discussione 

   

Utenti_collegati

In questo momento sono presenti 2 utenti.

[ Amministratore: ] [ Moderato da: Rollyzan, darkfour, Klaudio ]

Ricerca

Parole chiave:     

[ Ricerca Avanzata ]

Permesse

Non puoi scrivere.
Non puoi modificare.
Non puoi creare sondaggi.
Non puoi allegare file.
Non puoi rispondere.
Non puoi cancellare.
Non puoi votare.
XML / RSS


Design By boltz & thejasco